OnePlus Two: emergono le prime caratteristiche tecniche

Debuttare con successo straordinario è possibile, confermarsi a livelli ancora superiori è molto più difficile. Proprio questa è la sfida che One Plus, azienda cinese che ha prodotto OnePlus One, deve raccogliere. Il phablet, complice anche un’efficace campagna marketing molto originale e aggressiva, si è presentato come un’eccellenza hardware, e il OnePlus Two dovrà ulteriormente migliorarsi. Da quanto emerge dai rumors provenienti dalla Cina le caratteristiche tecniche del OnePlus Two saranno di assoluto rispetto ma il rischio è legato a una scelta piuttosto coraggiosa in campo software.

Il OnePlus Two potrebbe sorpassare il suo precedessore soprattutto sul lato sistema operativo. L’intenzione sarebbe quella di produrre lo smartphone in due versioni differenti: una con CyanogenMod 12, la ROM molto apprezzata tra i fan più tecnologici di Android, e una con un sistema operativo proprietario. Se da una parte questa scelta regala molta libertà agli utenti, dall’altra potrebbe costituire un salto nel buio nel tentativo di creare un’ennesima “terza via” autonoma di poco successo. Di questo presunto OS attualmente non si conosce nessun dettaglio.

Dal punto di vista tecnico il OnePlus Two avrà un chipset Qualcomm Snapdragon 810 (con quattro Cortex-A53 + quattro Cortex-A57), 4 GB di RAM e una GPU Adreno 830. Le prestazioni hardware registreranno quindi un netto miglioramento, considerando il processore Snapdragon 801 con 3 GB di RAM presenti sul predecessore OnePlus One. L’azienda cinese non sembra voler rinunciare al formato phablet: dovrebbero essere confermato il display QuadHD da 5,5 pollici di diagonale, ma le dimensioni della scocca dovrebbero essere leggermente inferiori.

La cura del lato estetico da parte di OnePlus resta immutato. L’intenzione del produttore è lasciare libertà anche in questo campo, con la realizzazione di numerose cover posteriori in diversi materiali, tra cui il bambù, per personalizzare il proprio terminale. La politica del prezzo, uno dei fattori principali che ha decretato il successo di OnePlus One, dovrebbe essere rivista verso l’alto. I probabili 400 euro appaiono un prezzo “maturo” ma competitivo lo stesso, tenendo conto degli euro richiesti per portarsi a casa un top di gamma Apple o Samsung nuovo di zecca.

 

You may also like...